Le nostre iniziative

Realtà e prospettive per l’utilizzo dell’idrogeno

Smart working nel settore automotive. Workshop online

MoVeT, “Centro d’iniziativa per Motori, Veicoli e Tecnologie”, la vita allo workshop online “Smart working nel settore automotive” che si terrà venerdì 9 ottobre 2020 dalle ore 11 alle ore 13. Lo workshop è realizzato in collaborazione con il distretto tecnologico Gate 4.0 e fa parte del programma dell’Internet Festival.

Lavoro da remoto, distanziamento, rotazione: così Enti e aziende hanno reagito al COVID. E’ vero smart working? Si esauriscono qui le sue potenzialità? Quali gli impatti negli ambienti industriali, nei processi produttivi, nelle relazioni di genere? Un approfondimento sul settore automotive, all’avanguardia nell’innovazione tecnologica, che ha reagito meglio e prima di altri all’emergenza coronavirus. I dati sul fenomeno, l’esperienza diretta degli imprenditori, gli accordi sindacali, l’impatto di genere.

Vi invitiamo quindi a iscrivervi all’evento tramite il link alla piattaforma Eventbrite https://www.eventbrite.it/e/biglietti-smart-working-nel-settore-automotive-121500279607. Tramite questo canale sarà inviato il link per accedere allo workshop.

La brochure dell’evento

MATERIALI DALLO WORKSHOP

Lo Smart working o (meglio remote working) in Toscana: definizioni e numeri (slides) – Nicola Sciclone (Irpet) Not-so-Smart Working: cosa è successo e cosa avrebbe dovuto accadere – Gualtiero Fantoni, GATE 4.0 (slides) Esperienza Automotive come hanno affrontato lo Smart Working –Laura Lembi, Vitesco – Continental (slides)

 

 

 

 

 

Nicola Sciclone – IRPET

L’innovazione di I4.0

Tecnologie abilitanti e standard per il mondo automotive

Camera di Commercio di Pisa sala “Rino Ricci”
Pisa, 8 Febbraio 2019

La crescente sfida delle economie emergenti sui mercati manifatturieri sta ormai da lungo tempo evidenziando come una politica di riduzione dei costi di produzione vada inesorabilmente a discapito del tessuto economico delle PMI italiane.
La riconosciuta capacità manifatturiera di alto valore aggiunto dell’imprenditoria italiana ha risentito e continua a subire un simile scenario, incapace di fronteggiare una concorrenzale cui regole di ingaggio sono talvolta discutibili.
In un simile contesto è necessario sviluppare strumenti per le PMI in grado di coniugare, spingendone alla migliore sinergia, due termini chiave del saper fare italiano: artigianalità e innovazione.
La presenza di numerose aziende Automotivenel nostro territorio offre alle istituzioni la possibilità di raccogliere la sfida per fare della Toscana una nuova Motor Valley in cui sviluppare, grazie alle eccellenti Università ed enti di ricerca presenti, le nuove tecnologie per la vettura del futuro, intelligente e connessa.
Cybersecurity, 5G e Smart Mobilitysono alcuni dei temi che domineranno lo scenario tecnologico dell’automobile, pertanto nell’ambito della quarta rivoluzione industriale i player Automotivedovranno far fronte alla crescente richiesta di contenuti tecnologici da parte del mercato dalle fasi iniziali di progetto fino alle fasi finali di produzione implementando processi e sfruttando tecnologieper incrementare la competitività.

Paradigma Industria 4.0

Continental + Magna + Pierburg

IL PARADIGMA INDUSTRIA 4.0

 Applicazioni e Implicazioni nel settore AUTOMOTIVE
26 – 27 Ottobre 2017 – Museo Piaggio – Viale Rinaldo Piaggio 7 – Pontedera (PI)

Per la prima volta in Italia, aziende e esperti del settore si confronteranno sull’impatto che le tecnologie 4.0 avranno sulla produzione della componentistica per auto.

Aprirà la convention il Keynote Speech a cura di Maurizio Miglietta, Responsabile del Piano Innovazione di FCA Italy; ma c’è attesa anche per l’intervento, nel pomeriggio di giovedì 26, di Maria Chiara Carrozza della Scuola Superiore Sant’Anna. La seconda giornata sarà invece aperta da Gianfranco Simoncini, Consigliere del Presidente della Regione Toscana.
Il Programma completo è scaricabile a fondo pagina.

Il valore aggiunto della due giorni pontederese è il contatto con il mondo delle aziende. La base di partenza sono i 3 workshops organizzati da Movet, nell’estate 2017, presso Continental, Magna Closures e Pierburg. Simulazione di casi pratici e verifica delle innovazioni 4.0 già presenti in queste aziende hanno permesso di affrontare il tema con un cambio di prospettiva: non le innovazioni possibili, ma quelle già presenti e la loro implementazione, studiandone le conseguenze.

  • CONTINENTAL – Industria 4.0 Robot Collaborativi: da qualche anno lo stabilimento di Pisa sta investendo in robotica avanzata sia inserendo CoBot (COllaborative roBOT) per effettuare operazioni manuali che solitamente vengono affidate ad operatori di linea, sia AGV, cioè piccoli carrellini che si muovono liberamente nello stabilimento, perché dotati di sensori che permettono loro di fermarsi di fronte al passaggio di una persona. La nuova meccanizzazione, quindi, prevede l’uso di macchine intelligenti che condivideranno spazi e mansioni con l’uomo.
  • MAGNA – Industria 4.0 Logistica Interna ed Esterna: la gestione del flusso dei materiali. I risultati raggiunti dalla Motrol con l’applicazione dei principi dell’Industria 4.0, hanno permesso una migliore gestione delle merci in entrata e di quelle in uscita, così da ridurre il materiale in magazzino del 50% e del 70% quello a bordo linea. In questo modo, si potrà dare spazio a nuove lavorazioni.
  • PIERBURG – Industria 4.0 Comunicazione Multi Direzionale tra processi produttivi e prodotti: sono già realtà dei chip posti sulla pompe per motore, in grado di monitorarne le attività e le prestazioni giornaliere. I dati, così ottenuti, sono immediatamente disponibili per le divisioni Ricerca e Sviluppo dell’azienda, e forniscono informazioni utili alla produzioni di nuovi modelli, molto più di quanto possano fare i test in laboratorio

  • Scarica il Programma di Dettaglio (download)
  • Scarica la Brochure del Convegno con il Programma (download)
  • Vai al Form di Iscrizione on-line (link)

Trends in Automotive

Picture2