Le nostre iniziative

Paradigma Industria 4.0

Continental + Magna + Pierburg

IL PARADIGMA INDUSTRIA 4.0

 Applicazioni e Implicazioni nel settore AUTOMOTIVE
26 – 27 Ottobre 2017 – Museo Piaggio – Viale Rinaldo Piaggio 7 – Pontedera (PI)

Per la prima volta in Italia, aziende e esperti del settore si confronteranno sull’impatto che le tecnologie 4.0 avranno sulla produzione della componentistica per auto.

Aprirà la convention il Keynote Speech a cura di Maurizio Miglietta, Responsabile del Piano Innovazione di FCA Italy; ma c’è attesa anche per l’intervento, nel pomeriggio di giovedì 26, di Maria Chiara Carrozza della Scuola Superiore Sant’Anna. La seconda giornata sarà invece aperta da Gianfranco Simoncini, Consigliere del Presidente della Regione Toscana.
Il Programma completo è scaricabile a fondo pagina.

Il valore aggiunto della due giorni pontederese è il contatto con il mondo delle aziende. La base di partenza sono i 3 workshops organizzati da Movet, nell’estate 2017, presso Continental, Magna Closures e Pierburg. Simulazione di casi pratici e verifica delle innovazioni 4.0 già presenti in queste aziende hanno permesso di affrontare il tema con un cambio di prospettiva: non le innovazioni possibili, ma quelle già presenti e la loro implementazione, studiandone le conseguenze.

  • CONTINENTAL – Industria 4.0 Robot Collaborativi: da qualche anno lo stabilimento di Pisa sta investendo in robotica avanzata sia inserendo CoBot (COllaborative roBOT) per effettuare operazioni manuali che solitamente vengono affidate ad operatori di linea, sia AGV, cioè piccoli carrellini che si muovono liberamente nello stabilimento, perché dotati di sensori che permettono loro di fermarsi di fronte al passaggio di una persona. La nuova meccanizzazione, quindi, prevede l’uso di macchine intelligenti che condivideranno spazi e mansioni con l’uomo.
  • MAGNA – Industria 4.0 Logistica Interna ed Esterna: la gestione del flusso dei materiali. I risultati raggiunti dalla Motrol con l’applicazione dei principi dell’Industria 4.0, hanno permesso una migliore gestione delle merci in entrata e di quelle in uscita, così da ridurre il materiale in magazzino del 50% e del 70% quello a bordo linea. In questo modo, si potrà dare spazio a nuove lavorazioni.
  • PIERBURG – Industria 4.0 Comunicazione Multi Direzionale tra processi produttivi e prodotti: sono già realtà dei chip posti sulla pompe per motore, in grado di monitorarne le attività e le prestazioni giornaliere. I dati, così ottenuti, sono immediatamente disponibili per le divisioni Ricerca e Sviluppo dell’azienda, e forniscono informazioni utili alla produzioni di nuovi modelli, molto più di quanto possano fare i test in laboratorio

  • Scarica il Programma di Dettaglio (download)
  • Scarica la Brochure del Convegno con il Programma (download)
  • Vai al Form di Iscrizione on-line (link)

Trends in Automotive

Picture2

AM2016

L’ ADDITIVE MANUFACTURING PER L’INNOVAZIONE PRODOTTO

 Accessibilità e opportunità per le PMI nell’industria Automotive, nell’Energetica e negli altri settori
Considerazioni economiche e approfondimenti tecnologici
1 Ottobre 2016 – Sala Michelangelo – Hotel Albani – Via Fiume, 12 – 50123 Firenze

La crescente sfida delle economie emergenti sui mercati manifatturieri sta ormai da lungo tempo evidenziando come una politica di riduzione dei costi di produzione vada inesorabilmente a discapito del tessuto economico delle Piccole e Medie Imprese (PMI) italiane.

La riconosciuta capacità manifatturiera di alto valore aggiunto dell’imprenditoria italiana ha risentito e continua a subire un simile scenario, incapace di fronteggiare una concorrenza le cui regole di ingaggio sono talvolta discutibili.

In un simile contesto è necessario sviluppare strumenti per le PMI in grado di coniugare, spingendone alla migliore sinergia, due termini chiave del saper fare italiano: artigianalità e innovazione.

L’Additive Manufacturing (AM) risolve questa necessità come strumento di innovazione del design e di concetto di prodotto, eliminando i vincoli dei complessi e costosi sistemi di produzione convenzionale e fornendo alla PMI un potente strumento per distinguersi dalle economie dei grandi numeri e bassi costi.

Questi nuovi processi introducono un livello completamente diverso di libertà di design progettuale, che permette di ripensare all’additive manufacturing non solo in ottica di prototipazione rapida, ma anche come processo di manifattura volto alla realizzazione vera e propria di “high-end products” completamente innovativi.

Nel Seminario saranno evidenziate le importanti ricadute di queste tecnologie in settori economici di elevata complessità primi tra tutti l’Automotive e l’Energetico, settori caratterizzati da prodotti ad elevato valore aggiunto e altissima qualità richiesta al prodotto. Nel contesto economico moderno si evidenzieranno in particolar modo le opportunità di business che la PMI può cogliere grazie alle tecnologie Additive Manufacturing.


  • Scarica la Brochure del Convegno con il Programma (download)
  • Vai al Form on-line di Iscrizione (link)
  • Scarica la scheda di iscrizione (download)

Workshop 2015

MOVET - Workshop material

CCEAS 2015

1 2 3