La solidarietà e la salute prima di tutto. Movet, associazione insediata presso il polo tecnologico di Pontedera, ha donato 2000 euro alla raccolta fondi regionale a sostegno degli ospedali toscani, impegnati nella battaglia contro Covid-19.

A causa delle misure imposte dall’emergenza coronavirus, alcune delle attività programmate per l’anno in corso sono state annullate; Movet ha così ritenuto doveroso impiegare questo risparmio forzoso per contribuire alla gestione dell’emergenza. «E’ giusto sostenere il sistema sanitario regionale per lo sforzo immane che sta sostenendo  – dichiara il presidente di Movet Giuseppe Pozzana -. Perciò doniamo queste risorse finanziarie, tratte direttamente dalle quote associative, alla raccolta fondi indetta dalla regione Toscana. Inoltre, esprimo anche a nome dei nostri soci, il ringraziamento per l’azione della Regione e degli operatori del Sistema Sanitario regionale ai quali va tutta la nostra vicinanza».

LA LETTERA DI MOVET AL PRESIDENTE DELLA REGIONE ROSSI

Movet si occupa di sviluppo tecnologico nel settore automotive, lavorando a contatto con aziende, presenti sul territorio regionale. come Vitesco (già Continental), Magna Closures e Pierburg, e le Università di Pisa e Firenze. Il rapporto col territorio è quindi centrale nell’azione di Movet e «finita la fase emergenziale, Movet assicura sin da ora il suo impegno  a contribuire, per quanto possibile, ad una rapida ripresa del tessuto socioeconomico regionale» chiude Pozzana.

 La raccolta fondi, avviata dalla Regione Toscana, ha già totalizzato più di 2500 donazioni da privati, associazioni e imprese, per un ammontare di quasi 770mila euro.